• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Lun05202024

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Notizie Costume&Società Estate. San Martino Valle Caudina tra arte, tradizione e sperimentazione

Politica

Estate. San Martino Valle Caudina tra arte, tradizione e sperimentazione

antonello_rondi
San Martino V.C. (AV) - Si rinnova anche quest'anno il tradizionale appuntamento con "San Martino Arte" a San Martino Valle Caudina. La rassegna di spettacolo e cultura, giunta ormai alla sua trentanovesima edizione, prenderà il via venerdì 5 agosto 2011 con l'inaugurazione dell'esposizione "La Costituzione illustrata". Il progetto, patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e realizzato dalla casa editrice bolognese Comma 22, è stato curato da Daniele Brolli, scrittore, illustratore e sceneggiatore di fumetti, e da Daniele Donati, docente di diritto amministrativo all'Università di Bologna, e sarà

presentato per la prima volta in Campania nel corso della manifestazione sanmartinese. La mostra, allestita presso l'atrio della Scuola Primaria in Corso Vittorio Emanuele ed aperta al pubblico fino al 14 agosto, sarà costituita da opere di 26 artisti, tra i più importanti autori di fumetti ed illustratori, che, in occasione del sessantesimo anniversario della nascita della Costituzione italiana, hanno reinterpretato, ridisegnando, alcuni articoli della stessa. Si potranno ammirare, tra gli altri, i lavori di Altan e Tanino Liberatore, che hanno rappresentato l'articolo 1 ("L'Italia è una repubblica democratica, fondata sul lavoro..."), di Sergio Toppi, mitico autore delle tavole della 'Storia a fumetti' di Enzo Biagi, che si è concentrato sull'articolo 11 ("L'Italia ripudia la guerra..."), e di Daniele Fabbri, alias Daniele Luttazzi (conosciuto non solo per essere autore e interprete satirico), che ha dedicato una tavola all'articolo 35 (La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme e applicazioni...").
Si prosegue il 12 agosto alle ore 21.00 con "Cant'ammore", spettacolo diretto ed interpretato dal celebre cantante napoletano Antonello Rondi. La rappresentazione, in costume d'epoca, sarà interamente dedicata al canto popolare, con cantanti, musicisti e ballerini che si trasformeranno nei personaggi che hanno contribuito a dar lustro e prestigio alla tradizione musicale campana: la sciantosa, il guappo, lo stornellatore, il saltimbanco.
Il 13 agosto alle ore 21.00 appuntamento con "Napoli Arab Style", esibizione nella quale la voce della cantante e percussionista italo-tunisina M'Barka Ben Taleb si unirà ai fiati di Mimmo Maglionico ed alle musiche originali dei PietrArsa. Due ore di spettacolo tra tammurriate dal sapore mediorientale, canti d'emigrazione e di speranza, rielaborazioni world di canti a fronne, tarantelle, pizziche ma anche un omaggio a Carosone con una versione contaminata de "O' Sarracino" e a Fabrizio de Andrè con una particolare cover del brano "Sina Capudan Pascià" eseguita in versione arabo napoletano.Il progetto, nato nel 2010 ed ideato da Mimmo Maglionico e Renato Rizzardi, è volto alla fusione tra le sonorità della tradizione popolare napoletana ed i suoni del Maghreb.
San Martino Arte si conclude il 14 agosto con la comicità di Mariano Bruno, Nello Iorio e I ditelo voi che si esibiranno in una divertente e spensierata serata di cabaret.