• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Lun05202024

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Avellino Attualità Savignano. Chiusa la prima vasca della discarica

Savignano. Chiusa la prima vasca della discarica

savignano-cantiere_discarica185x115
Savignano Irpino (AV) - Sopralluogo dell'Assessore all'Ambiente della Provincia di Avellino Domenico Gambacorta e del Dirigente del Settore Ambiente ing. Fernando Capone, presso la discarica di Savignano Irpino. Hanno effettuato controlli sulla regolarità dell'andamento della gestione della discarica. Dalla visita è risultato che sono in corso le lavorazioni relative      
 
al capping definitivo (copertura) della prima vasca, con la risagomatura delle pareti laterali d'accumulo dei rifiuti e la realizzazione delle stradine interne alla discarica occorrenti per la futura manutenzione.
Le operazioni in corso testimoniano la definitiva chiusura della prima vasca, che a seguito di dette lavorazioni non potrà più essere utilizzata per lo sversamento di ulteriori rifiuti.
L'operazione in questione, spesso per mancanza di fondi, non è stata effettuata presso le discariche campane, lasciando così le vasche soggette alle intemperie degli agenti metereologici, con possibili inquinamenti del sito ma, soprattutto, offrendo la possibilità di effettuare ulteriori sversamenti, che per l'irpinia sono assolutamente da contrastare. Si è altresì constato che il percolato proveniente dai rifiuti, che si attesta sulle 2.000 tonnellate mensili, viene regolarmente allontanato dalla discarica, per essere trattato negli all'uopo autorizzati.
Sono state effettuate le verifiche sui quantitativi dei rifiuti abbancati in discarica negli ultimi periodi, anche in relazione alle criticità che potrebbero ingenerarsi stante l'attuale contingenza riscontrabile in Regione Campania. E' emerso che, per effetto del malfunzionamento dell'inceneritore di Acerra, nel mese di settembre si è determinato un incremento dei conferimenti, che sono passati dalle 8.900 tonnellate di agosto ad una quota di 10.600, in linea di massima per sversamenti straordinari dalla provincia di Salerno.
Resta confermata l'attivazione, a partire dal giorno 8 ottobre, di ulteriori controlli da parte del Comune di Savignano Irpino, così come concordati con la Provincia attraverso un apposito protocollo d'intesa già sottoscritto.