• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Gio04252024

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Cultura Tutte le Notizie Campania 25 e 26 monumenti aperti nel Cilento e Vallo di Diano

25 e 26 monumenti aperti nel Cilento e Vallo di Diano

cilento_bizantino_185x115
koaora-agropoli-porta_185x115
Salerno - Sabato 25 e domenica 26 settembre 2010 si celebrano le GEP, Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d'Europa per potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra i Paesi europei. Il MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, come ogni anno, partecipa all'evento e

organizza sull'intero territorio nazionale iniziative tese a valorizzare e mettere in evidenza i contenuti della cultura e del Patrimonio italiano, con l'obiettivo di condividere con altri Paesi europei le comuni radici continentali.
Per l'occasione la Soprintendenza BAP (Beni Architettonici e Paesaggistici) di Salerno e Avellino, diretta dall'architetto Giuseppe Zampino, con il contributo di Enti e Associazioni locali, ha predisposto sul territorio del Cilento e Vallo di Diano delle  iniziative dedicate agli insediamenti bizantini con visite ed eventi.

Il gran numero di insediamenti bizantini del Cilento e del Vallo di Diano offrono possibilità notevoli di approfondimenti culturali. Fra gli insediamenti restaurati di recente è possibili visitare quelli di Santa Maria della Sperlonga a Palomonte, San Filadelfo a Pattano, San Giovanni Battista a San Giovanni a Piro e il Cenobio Basiliano di San Mauro la Bruca.

Inoltre presso la Badia di Pattano saranno proiettati anche i lavori realizzati delle scuole che hanno aderito al progetto Insediamenti monastici e conventuali nelle Province di Salerno e Avellino.